La prima delle due New Small Wheel dell’esperimento ATLAS è stata completata

La prima delle due New Small Wheel dell’esperimento ATLAS è stata completata e trasportata nell’area sperimentale di superficie dell’esperimento. Tra qualche giorno sarà agganciata al potente carro ponte che la scenderà giù nella caverna che ospita il gigantesco esperimento di fisica delle particelle ATLAS. Qui prenderà il posto di quella che ha raccolto dati sino ad oggi e consentirà ad ATLAS di approfittare delle potenzialità che offrirà, nei prossimi anni, l’acceleratore HL-LHC del CERN. Infatti, a partire dal 2025 l’acceleratore LHC subirà un importante aggiornamento, consentendo di elevare il numero di collisioni tra le particelle accelerate dalle attuali 1.5 miliardi al secondo a circa 15 miliardi e con queste la possibilità di cercare eventi rarissimi in natura.  Al link https://home.cern/news/news/experiments/first-atlas-new-small-wheel-nears-completion?utm_source=Bulletin&utm_medium=Email&utm_content=2021-06-09E&utm_campaign=BulletinEmail è possibile leggere nel CERN Bulletin l’annuncio della fine dei lavori della prima “piccola” ruota dello spettrometro per muoni di ATLAS. A ottobre di quest’anno è atteso il completamento anche della seconda ruota e il suo trasporto nell’area sperimentale.  Sulla pagina Facebook di ATLAS https://www.facebook.com/ATLASexperiment/ è possibile seguire gli eventi più rilevanti della collaborazione ATLAS.  Il seguente filmato https://fb.watch/6FAj3uNpgG/ mostra alcune fasi del lungo viaggio dall’edificio 191 della West Area del CERN sino al pozzo d’ingresso dell’esperimento (circa 1.5km).  In questa impresa, iniziata 7 anni fa, il gruppo INFN di Cosenza ha avuto un ruolo importante nella progettazione, realizzazione e test dei rivelatori denominati MicromegaS. Questi rivelatori con amplificazione in gas di nuova generazione, hanno rappresentano una sfida nella realizzazione di rivelatori di grandi dimensioni e grande precisione spaziale e temporale. Il lavoro svolto nel laboratorio Alte Energie dell’UNICAL è stato condotto con passione e competenza dagli associati INFN Ivan Gnesi, Antonio Policicchio, Daniela Salvatore, Marco Schioppa e Paola Turco, nonché dagli studenti di dottorato Giovandomenico Carducci e Michela del Gaudio. E’ stato molto importante il contributo degli studenti della triennale e magistrale di fisica: Gregorio Falsetti, Alessandro Alessio, Govar Kurd e gli studenti della scuola superiore Valentini di Castrolibero (guidati dalla professoressa Angela Milazzo) durante il loro stage in laboratorio nell’ambito del programma “alternanza scuola - Lavoro”.    La foto ritrae ai piedi dell’imponente “piccola” ruota una piccola parte dei ricercatori, ingegneri e tecnici che hanno consentito di giungere al termine della costruzione della prima delle due ruote dello spettrometro per muoni di ATLAS.